mercoledì 13 ottobre 2021

FINALE - Culture Verticali evento 23 ottobre

Finale non finisce mai di stupire, sa rinnovarsi e reinventarsi continuamente, il mondo dell'outdoor e della cultura questa volta si abbracceranno per dar vita ad un evento, anzi ad un festival. 


Il Piccolo Festival delle Culture Verticali avrà luogo il 23 ottobre sulle pareti di una delle falesie storiche del finalese: Monte Cucco. Luogo e data non sono affatto casuali. Il 23 ottobre 1984, infatti, il leggendario Patrick Berhault insieme all'amico Nico Ivaldo, giovane climber finalese, diedero vita, su quelle pareti, ad un'esibizione notturna. I vecchi Finaleros e tutti gli scalatori dell’epoca ricorderanno sicuramente quella straordinaria serata tutti con la bocca aperta ed il naso in su  ad osservare i volteggi di Patrick, assistendo a qualcosa di eccezionale, non era scalata ma una vera e propria danza.


Ebbene il Festival delle Culture Verticali si propone quindi di riconoscere e dare spazio ad un'idea di arrampicata che non sia solo performance sportiva, ma anche gesto armonico, forma d'arte integrata all'ambiente circostante. 

La programmazione del festival avrà quindi una proposta multidisciplinare. Artisti, provenienti da universi lontani avranno modo di confrontarsi in virtù del comune desiderio di relazionarsi al territorio Finalese.

Antoine Le Menestrel ed Alessandro Grillo (Foto di Gabriele Canu)

Ovviamente saranno presenti esponenti della arrampicata, come Alessandro Grillo (ideatore dalla famosa serata dell'84), ma anche artisti del mondo verticale: uno su tutti, Antoine Le Menestrel (arrampicatore mitico degli anni '80, coreografo e danzatore).

Insieme alla scalata anche la danza contemporanea, grazie alla Compagnia LINEAdARIA che metterà in scena un emozionante spettacolo aereo.


Molti altri partecipanti come la scrittrice Irene Borgna (antropologa, guida naturalistica) presenterà il suo ultimo libro "Cieli Neri" (Ponte Alle Grazie), vincitore del Premio Rigoni Stern 2021. 


A completare la proposta del festival, anche alcuni artisti della matita e dello scalpello: lo sculture Mario Nebiolo, che eseguirà un'opera dal vivo e Giovanni Pazzano (disegnatore e cartografo) che avrà modo di esporre e narrare i suoi lavori.




E Naturalmente anche musica con il groove dell'accoppiata Sem & Pix djset.

L'evento è organizzato grazie alla collaborazione di Finale Outdoor Region e l'associazione culturale Emsteludanza, con il patrocinio del Comune di Orco Feglino e il contributo del Comune di Finale Ligure.
Per l'occasione, come avvenne nel lontano 1984, alcuni volontari del paese di Orco Feglino, hanno dato un prezioso contributo per la realizzazione dell'evento, che avrà il suo fulcro l'area spettacoli sotto il Grottone di Monte Cucco ripristinato per questa occasione e quelle future.

Un'occasione dove tutti siete invitati, marcateVi la data, un festa a cui non dovete assolutamente mancare!

Contatti e info:
www.cultureverticali.com 
info@cultureverticali.com
FB: @CultureVerticali 
IG: @CultureVerticali

domenica 3 ottobre 2021

FINALE - Boragni alta nuove linee by Lorenzo Cavanna

Questo settore come tanti altri nell'area finalese è un settore frequentato prevalentemente in estate perché va in ombra da mezzogiorno fino a sera, essendo però soggetto a divieto di arrampicata, per la nidificazione dei rapaci, è fruibile dal 1 agosto a fine anno.
Secondo il mio parere è l'autunno il periodo migliore, quando incomincia a farsi sentire l'aria frizzante di tramontana, allora su questo muro alto oltre 50 metri si riescono a sfruttare quelle microtacche e quei buchetti che ne caratterizzano la scalata.
La pietra del finale in questo settore è veramente eccezionale, compatta e solida dove una buona padronanza dei piedi la fa da padrona su questi muri molto tecnici dove è necessario aver sviluppato il muscolo del cervello più che il bicipite.

Lorenzo Cavanna (Blumountain Guide Alpine Finale Ligure) ha arricchito ulteriormente questa falesia con 8 nuove linee:

> quattro delle linee all'estrema sinistra si scostano dallo stile della falesia perché contrariamente a quanto detto prima sono strapiombanti ma la quinta ritorna nello standard.
vie all'estrema sinistra
clicca sull'immagine per ingrandire 
(foto di L.Cavanna)

rispettando la numerazione della foto:
2 - Delicious 30 m. 6c
3 - Brusca 30 m. 6b+
4 - Oblivion 27 m. 6c+
5 - Aptica 28 m. 6c
6 - Minimal Design 15 m. 7a

> le linee all'estrema destra della cengia sono tre e sono extralong serve necessariamente una corda da 80 m. (fare sempre il nodo in fondo al capo della corda!) e più di 20 rinvii, dei viaggioni interminabile su un calcare da urlo.
vie all'estrema destra
clicca sull'immagine per ingrandire 
(foto di L.Cavanna)

rispettando la numerazione della foto:
25 - Whatever it takes L.1 20 m. 7b+ (F.A. Guido Cortese) - L.2 ?
26 - Quarantina 40 m. 7a+
27 - Atlantic 40 m. 7b (F.A. Guido Cortese)

BUONA SCALATA A TUTTI !!!

  • ***Nota - ho sentito altri scalatori che hanno ripetuto o provato ultimamente le tre linee all'estrema destra, i pareri sulla valutazione del grado sono abbastanza discordi sulla prima lunghezza di  W.I.T. 

giovedì 30 settembre 2021

FINALE - Nuove vie al Vascello by Roberto Armando

Ero stato quest'estate a dare un'occhiata perché mi era giunta voce dal tam-tam della falesia che Roberto e Renato stavano ampliando la falesia del Vascello, ma visto il cantiere ancora aperto mi ero limitato a provare un paio di tiri e poi ho rivolto le mia attenzioni a quelli già esistenti. Mi ero ripromesso però di parlarne con Roberto la prima volta che ci fossimo incontrati, infatti un pomeriggio post scalata davanti ad una birra mi sono fatto un po' raccontare di questo restyling. 

Alla fine della chiacchierata Roberto mi ha promesso che appena ultimati i lavori mi avrebbe mandato tutte le info ed i ragguagli sui nuovi tiri. Ed ecco la mail e la foto descrittiva delle nuove linee:

..."Ciao Alessio,

ecco la foto con i tracciati delle nuove vie del Vascello.

 


I gradi dovrebbero essere in linea con quelli delle vie già esistenti.

Sulla via ANT WARRIOR (ne riparlo poi sotto in una nota) ho scelto di non usare mai la faccia sinistra del diedro, e ho dato il grado di conseguenza.  La bellezza della via sta proprio nel restare solo sulla faccia di destra e basta. Poi ciascuno è libero di passare dove meglio crede.

——————

Vie nuove:

1) SOFONISBA   6c

2) AMBROSIA   6b

3) PUNGOLO   6c

4) IL SENTIERO DEL GECO   6a+

5) AZOG   6c+

6) IL RISVEGLIO   6b

7) IL FORMICHIERE   6b

8) ANT WARRIOR   7b (senza usare il diedro)

9) MEGLIO TARDI CHE MAI   6b

Vie vecchie (per riferimento):

A) STATI DI ALLUCI IN AZIONE   6c

B) SPERIAMO CHE TENGA   7a

C) GLI ORCHETTI DI ISENGARD   6c+

 

***Nota per ANT WARRIOR:

La via è stata chiodata seguendo la linea della sottile fessura che zigzagando percorre  la faccia destra del grande diedro.  L’intento è quello di non usare la faccia sinistra. Detto ciò ciascuno è ovviamente libero di percorrere le varianti che più gli si addicono.

Su alcune vie Renato Delfino, Daniele Brignone e Guido Cortese mi hanno dato il loro parere sul posizionamento delle protezioni prima dell'effettiva chiodatura. Anni fa Guido Cortese aveva già iniziato a forare MEGLIO TARDI CHE MAI, io ho finito il lavoro.

Ciao, Roberto


BUONA SCALATA ATUTTI !!!

domenica 26 settembre 2021

VALPENNAVAIRE - Cimitero dei camosci (aggiornato)

E' arrivato l'autunno e le temperature un po' più miti ci danno la possibilità di scalare anche in quelle falesie per le mezze stagioni, una di queste è sicuramente il CIMITERO DEI CAMOSCI in alta valley.

Muri a liste perfetti

Noi ci siamo stati la scorsa settimana, le condizioni non erano ancora perfette ma, arrivando presto abbiamo potuto scalare al fresco sino alle 14. Certamente nei prossimi giorni le temperature andranno man mano abbassandosi ed allora...

Il Colonnello e R in action

Inutile decantare le lodi di questa spettacolare falesia dai muri perfetti, perché già in molti l'hanno fatto, ma la raccomandiamo fortemente. L'unica pecca, se vogliamo trovarne una, è la scarsità di tiri facili e quei pochi sono abbastanza esigenti ma talmente belli che è impossibile non innamorarsene.

Come arrivare

> da Cisano sul Neva si prende la strada provinciale 216 per il colle di Caprauna, si supera il paese di Alto e dopo alcuni km si incontra una galleria (l'unica) appena superata cercate parcheggio perché siete arrivati. Infatti la falesia è la lunga barra rocciosa forata dalla galleria, basta intercettare il sentiero che parte a fianco della galleria e scende seguendo la base della falesia.

> da Ceva risalire il colle di Caprauna e scendere in direzione di Albenga, oltrepassato il paese di Caprauna di alcuni km parcheggiate a bordo strada subito prima di imboccare la galleria.

La base è comoda ma poco adatta ai bambini

I primi 7 tiri che si incontrano sono stati chiodati da Marco Zambarino nel 2002, ma purtroppo non si conoscono bene le valutazioni e lo stato di manutenzione, quindi al momento li sconsigliamo. Continuando a scendere si incontrano i primi tiri descritti in questo post, chiodati da Paolo Ramò tra il 2015 e il 2020 con il contributo di Rockstore di Finale Ligure per quanto riguarda il materiale. 

Tutti i tiri sono attrezzati con spit catene di sosta inox, i primi 4 hanno le partenze attrezzate con una corda fissa perché il breve zoccolo iniziale non era proteggibile. 

Tempo dal parcheggio alla falesia 3 minuti, all'ombra sino alle 14 in questo periodo.

Click sulla foto per ingrandirla












Tutte le vie da sx a dx

  1. Caffè  7b
  2. Sorbetto 7b
  3. sono alla frutta 7b
  4. Petillante 7a+ (40 m.)
  5. 3D 7b+ (40 m.)
  6. Sei 6c+ (40 m.)
  7. Fibra di faggio 7a+
  8. Gli infedeli 7a+
  9. Fedeli alla linea ?
  10. Parole a casa 7b+
  11. Esatto 7b+
  12. Non so 7b+
  13. Nevrotica 7a
  14. Mettetevi d'accordo L. 6b - L.2 7c
  15. Piccone L.1 7b+ - L.2 7c+
  16. Italia 90 8a
  17. Y10 7c+
  18. Ritmo 7c
  19. Scarason 7a+
  20. Onnivoro L.1 6a - L.2 7b+
  21. Carnivoro 7a+
  22. Falco volante 7b
  23. Topinambur 8a
  24. Foglie luminose L.1 6b+ - L.2 7a+ - L.3 7b+
  25. Fantocci L.1 6c+ - L.2 7c+ - L.3 8a
  26. Jihad a Jad L.1 7a+ - L.2 8a
  27. James Gordon Memorial 8b (40 m.)
  28. Il dubbio L.1 7b+ - L.2 8a+
  29. Duro come il ferro 7c
BUONA SCALATA A TUTTI !!!


***NOTA: sopra la galleria c'è un'altra falesia denominata ROCCA ROSSA DI CAPRAUNA ma ne parleremo prossimamente.

domenica 12 settembre 2021

SARDEGNA - rispolvero del Giraf

Ieri alla Torre dei venti (Ulàssai) il Giraf ha rispolverato i vecchi splendori salendo AV “Sole scucito” 6c e 2Go “La casa delle inquietudini” 6c.




giovedì 12 agosto 2021

LACEROCONFUSO - Preferiremo gli ascensori

L’ultimo articolo di Sera, come tutti gli altri che l’hanno preceduto fa riflettere perché riesce come sempre a scavare nel nostro io.

…”Quando poi quella passione anche negli ultimi disperati si scoprirà affievolita e consumata, a restare attaccati alla pietra rimarranno solo i chiodi infissi, e tutti li guarderemo dal basso del nostro miserevole buonsenso pensando: quant’eravamo fessi.”

https://laceroconfuso.wordpress.com/2021/08/11/preferiremo-gli-ascensori/

mercoledì 30 giugno 2021

Lampi di flash per Simone

 


Simone Priano, il giovane top-climber savonese in preparazione per le finali di Arco, ieri ha testato la sua preparazione provando alcune belle e difficili linee di roccia.

Sembra che il test abbia dato risultati molto positivi, visto che ha salito Flash "Philadelphia" 7c e "Metropolis" 8a, purtroppo svanisce per poco il tentativo AV su "America oggi" 7c per un'incertezza sulla lettura dell'ultimo movimento.

Un altro giovanissimo ligure che raggiunge quota 8a Flash.

GRANDISSIMO SIMONE !!!