venerdì 24 giugno 2022

FINALE - una Giravuelta per Viola



Viola Bergamelli, la sedicenne imperiese della società Vertikarcare, inizia l' estate portandosi a casa la ripetizione di “Giravuelta”, storico 8a finaleros.

È il secondo 8a in pochi mesi per Viola, che ha la meglio su una delle vie più aeree del finalese.
Proprio per questo forse, Lei che era, fino ad un anno fa, una boulderista pura, ne è stata attratta: vincere contro i propri limiti mentali si sa, è molto più avvincente che non superare i propri limiti fisici; 

Viola lo sa bene e sta affrontando la propria crescita in falesia all' insegna di vie che non fanno sconti. “Viaggio nel futuro” 7c+, “kiffaro” 8a e ora “Giravuelta” 8a. È solo l' inizio di un percorso che sta dando e darà grandi soddisfazioni.

GRANDE VIOLA !!!


mercoledì 22 giugno 2022

VAL D'AVETO - Dente della Cipolla (le vie)

La falesia del Dente della Cipolla è stata inaugurata con successo lo scorso fine settimana, adesso, grazie a Matteo Caropreso, sono disponibili i gradi e le indicazioni di tutti i tiri che sono stati liberati durante l'evento. La zona è fresca ed adatta a questo periodo particolarmente caldo, vicino alla falesia si trova il Rifugio Prato della Cipolla, dove potersi rifocillare. La falesia ed il rifugio sono raggiungibili con la seggiovia o a piedi con una passeggiata di circa 40'.
La Val d'Aveto è situata sull'appennino Ligure-Emiliano e la si può raggiungere da Genova percorrendo la A12 fino alla cittadina di Chiavari e poi per la SP 586.
Per informazioni sull'apertura degli impianti di risalita e del rifugio consultare: impianti risalita (impiantivaldaveto.it) e Rifugio Prato della Cipolla.


 Pilastro e versante ovest 

  • 1 - Terrazzo con vista mare, 20 m, 6c 
  • 2 - Razzetto, 20 m, 6b+ 
  • 3 - Normale al razzetto, 15 m, 5b 
  • 4 - Mister cipolla, 20 m, 7a
  • 5 - Il mare d’oro, 25 m, 7c+ 
  • 6 - Palle quadrate, L1 25 m, 7b - L2 20 m 6a 
  • 7 - Verso oriente, 25 m, 7b 
  • 8 - Una pasta in compagnia, 25 m, 7c+
  • 9 - L’attimo sfuggente, 25 m, 8a 
  • 10 - Plan B, 30 m, 8a/b 
  • 11 - Cecità (progetto), 25 m, 7c/8a
Versante sud ed est - Canino
 
  • 12 - Senza tregua, 20 m, 8a+ 
  • 13 - Giorni selvaggi, 30 m, 8b/+? 
  • 14 - Otto Nani , 20 m, 8a+ 
  • 15 - Il gigante, 35 m, 8a 
  • 16 - Otto mani, 25 m, 8a+ 
  • 17 - Rodeo, 25 m, 7c 
  • 18 - Un mare di nuvole, 20 m, 7c 
  • 19 - Due volpi, 50 m, L1 6c - L2 6c - L3 6a 
  • 20 - L’ariete, 20 m, 6b 
  • 21 - Avventura in montagna, 20 m, 5a 
  • 22 - Non ho parole, 20 m, 6a 
  • 23 - Tonytalpa, 20 m, 6a
Canino 
  • 24 - Nana bianca, 12 m, 7c/8a? 
  • 25 - progetto (pericoloso) 
  • 26 - Vai giovane, 15 m (progetto), 8a ? 
  • 27 - Il verso del cuculo, 15 m, 5a 
  • 28 - Scalando la polpetta, 8 m, 3b
Sasso Kitone 
  • 29 - Ki-tonico, 10 m (progetto), 6c? 
  • 30 - Sono Wanda, 10 m (progetto), 5a
Canyon Ovest 
  • 31 - Ghosts day, 15 m, 6b+ 
  • 32 - Thunder men, 16 m, 7b 
  • 33 - El toro, 18 m, 7a
Canyon Est 
  • 34 - Rilla, 10 m, 6b 
  • 35 - Magic D, 10 m, 7a

BUONA SCALATA A TUTTI !!!

giovedì 16 giugno 2022

VAL D'AVETO - Dente della Cipolla (inaugurazione nuova falesia)

 A proposito di falesie fresche, Matteo Caropreso ha attrezzato una nuova falesia in Val d'Aveto, proprio sopra al rifugio di Prato della Cipolla.


Dopo il lungo lavoro fatto per attrezzare la falesia adesso è tutto pronto per l'inaugurazione che si svolgerà questo fine settimana sabato 18 e domenica 19 giugno, siete quindi tutti inviatati a partecipare all'evento per una bella giornata di scalata in compagnia.

Per l'occasione il Rifugio rimarrà aperto per la colazione, il pranzo e la cena (special price panino + birretta 6€).  Anche la seggiovia, per chi vuole salire in comodità evitando la comunque piacevole passeggiata, svolgerà regolare servizio con un prezzo dedicato all'evento (4€).



A tutti i partecipanti verrà distribuito un opuscolo con la mappa delle vie e relativi gradi di difficoltà.

Per informazioni: skiareasantostefanodaveto@gmail.com oppure 366 4227837. 

                                                                  https://youtu.be/WK6i48DJzBw


BUONA SCALATA A TUTTI !

 

mercoledì 8 giugno 2022

FINALE - Settori per l’estate

La Goletta e Il Cortometraggio sono praticamente un'unica falesia sul lato destro orografico della Val Cornei, la sua esposizione a N/NO consente di arrampicare già dal primo mattino fino al tardo pomeriggio, dopo le 17 in questo periodo il sole comincia a fare capolino ma la parete rimane comunque ombreggiata.

La roccia non è spettacolare, come d'altronde quasi per tutte le falesie con questa esposizione, è un po' talcosa ma essendo molto lavorata consente un'arrampicata sempre elegante ed esigente su piatti e buchi lontani. Un ottimo posto per sfoderare la continuità e le chiusure basse, la chiodatura generosa ed i gradi medio-bassi consentono comunque anche ai meno avvezzi di passare una bella giornata di scalata.

L'accesso si può fare sia dalla parte bassa della Val Cornei, posteggiando nei pressi della Pizzeria Cornei, si attraversa quindi il ponte alla fine del parcheggio e si accede ad una sterrata che dopo poco diventa un sentiero che risale la valle, dopo circa 15' si incontra il bivio per la Gola dei Briganti a sinistra, proseguire mantenendo il sentiero di fondovalle fino ad incontrare dopo circa 6/700 metri la traccia di sentiero, sempre a sinistra (ometto) che conduce dopo una breve rampa al settore della Goletta. Oppure passando dalla parte superiore della valle parcheggiando nei pressi del Bar dell'Orco, la nuova costruzione in pietra 800 metri dopo il bivio per Monte Cucco, passare quindi dietro il bar sulla sterrata e oltrepassata una legnaia scendere per il sentiero accanto alla vigna fino a raggiungere il sentiero di fondovalle, svoltare a destra e scendere la valle per 8/900 metri fino ad incontrare una traccia di sentiero sulla destra (ometto) che taglia in costa e dopo breve si raggiunge la falesia del Cortometraggio. IL tempo di percorrenza da ambedue i lati e di circa 20'/30', dipende dal passo.

Laura Red Campera su "Paola e Mauri"

La Goletta è stata chiodata da M. Zambarino e M.T. Bergamaschi nel 2000, dopo una decina d’anni è stata ripresa e risistemata con l’aggiunta di altri 4 tiri ad opera dell’Associazione Outdoor Liguria.

le vie da sx a dx:

  1. TATI: 6a, 10 m.
  2. FACCIAMO PACE: 6a+, 15 m.
  3. FALSITUDINE: 6b, 15 m.
  4. FACCIAMO ALL’AMORE: 6a+, 15 m.
  5. BRONTOLO: 6b, 15 m.
  6. SUPER ARTUR: 6b+, 18 m.
  7. …E BRAVO ZAMBA: 6b+, 20 m.
  8. L'ELISEO DEGLI ANNI 60: 6b+, 22 m.
  9. 9AVANZO: 6b, 25 m.
  10. ALLE CINQUE DELLA SERA: 6a+, 23 m.
  11. OLLA: 6a+, 20 m.
  12. BELLISSIMO AMORE, DOLCE NETTARE DEL MIO CUORE: 6c, 25 m.
  13. I MARCHI: 6b+, 25 m.
  14. 1PER I SOLITI ASSENTI: 7a+, 25 m.

Il Cortometraggio è stato chiodato da G.Nota, D. Sant'Unione, C. Pajola

Settore inferiore:

  1. PAPPAGALLO ALL'ALBA: 6c, 25 m.
  2. PAOLA E MAURI: 6b+, 22 m.
  3. NONNA PINA: 7a, 25 m.
  4. BEN HULK: 7a+, 25 m.
  5. ADAM E CHRISH: 7a+, 22 m.
  6. OTTOVOLANTE: 6c, 22 m.

Settore superiore:

  1. GROUCHO: 6b, 18 m.
  2. OTTO MILLIMETRI: 6c+, 18 m.
  3. DIAVOLETTO: 6c, 20 m.
  4. ANOMIS: 6c, 18 m.
  5. LUCE AL CONTRARIO: 6c, 18 m.
  6. NIGHTMARE: 6c, 15 m.
  7. MASCHIO BETA: 6b, 15 m.
  8. PRINCIPESSA: 6c, 15 m.
  9. CHARLY: 6b+, 18!m.
Note: nel settore inferiore a sinistra di Pappagallo all'alba ci sono tre nuove linee che fanno parte di un cantiere in fase di lavorazione, ma di questi nuovi tiri e della loro difficolta ne parleremo in un prossimo post perché al momento mi è stato intimato di non dare informazioni in merito.

BUONA SCALATA A TUTTI!!!

giovedì 19 maggio 2022

FINALE - Falesia del Castagno

La falesia in questione esiste già dagl'anni 90, scoperta dal superlocal Fulvio Balbi contava circa una decina di tiri. Negl'anni 2000 la falesia non è stata più frequentata e la vegetazione l'aveva quasi completamente nascosta.




Grazie al lavoro dell'infaticabile Marco Tommasini, per tutti Tomas, questa falesia ha ripreso vita ed al momento conta circa 40 linee.

L'accesso alla falesia avviene mediante il bellissimo e panoramico sentiero che percorra a mezzacosta la sponda destra orografica della Val Cornei. Per accedervi si posteggia presso il caratteristico Bar dell'Orco, ottimo ritrovo per una birra post-scalata, sulla strada provinciale che sale verso Orco, alle spalle del quale inizia uno sterrato che dopo breve (150 m.) si abbandona per prendere l'evidente sentiero sulla destra. Si mantiene la traccia principale fin sotto la falesia dell'Italsider Inferiore, quindi si scende per l'evidente traccia sulla sinistra contrassegnata da un ometto, che in breve conduce alla base della falesia del Castagno.

Bar dell'Orco

I tiri sono mediamente lunghi 15 metri, alcuni verticali altri strapiombanti su un buon calcare a buchi, a volte dolorosi. L'esposizione a NE la pone tra le falesie frequentabili in estate e nelle mezze stagioni. La base non è sempre comoda quindi non adatta per famiglie con bambini.

La falesia conta quattro settori :

SETTORE GROTTINO

  1. SENZA NOME ? 
  2. FRAMMENTI DI CIELO 6a 10m 
  3. SENZA NOME (progetto) 

Alessio su "Donne" - settore principale


SETTORE SINISTRO

  1. AMELIE & SOPHIE 6a+ 15m
  2. STRATAGEMMA 7c 14m 
  3. SILHOUETTE 6b 16m 
  4. ZERO GRAVITY 7b 12m 
  5. THE TIME MACHINE 6c+ 13m 
  6. GALACTIC MANTRA 7b 24m 
  7. IL RICORDO DI FIL 6a 20m 
  8. STARDUST 6b 18m
  9. TOLLPATSCH 6a 9m 
  10. LABELLO 5c 12m 
  11. SENZA NOME (progetto) 
  12. QUATTRO MASCHIACCI D'ANTAN (progetto) 


Alessio su "Zero Gravity" - settore sinistro


SETTORE PRINCIPALE

  1. TAMPAX 6c+ 10m 
  2. MITTLERWEILE 7a+ 10m 
  3. LACRIME DI PIETRA 7c 10m 
  4. JEDI 6c 10m 
  5. CAMBIAMI IL LOOK ARMANI 6c 10m 
  6. CHECKMATE 8a+ 19m 
  7. ELECTRIC DAYLIGHT 7c 19m 
  8. HYPNOTIC 8a 15m 
  9. POLE POLE 7c+ 13m
  10. VERTICAL DROP 7a 12m 
  11. DADO 6b+ 12m 
  12. TAVERNA 6b+ 12m 
  13. DONNE 6c 13m 
  14. ANAKIN E PAD 6b 11m 
  15. MOI LOLITA 6b 9m 
  16. PRIDE 7a+ 10m 
  17. THE POWER OF LOVE 6a+ 9m 
  18. STILETTO LOVER 6b+ 10m 
  19. TOKYO 6a 12m 

Giraf su "Vertical Drop" - settore destro

SETTORE MANITÙ

  1. ALLES FEST IM GRIFF 6c+ 13m 
  2. BLUES PER MANITÙ 6b+ 12m 
  3. ZENESTRIN 6c+ 13m 
  4. COPPETTA ASSASSINA 6a+ 11m 

  • N.B. - I gradi sono stati proposti dai primi salitori e da confermare.
  • La resina è stata offerta da: SALEWA MOUNTAIN SHOP FINALBORGO
  • I fittoni sono stati offerti da: ROCKSTORE, SALEWA MOUNTAIN SHOP FINALBORGO E DALLA CASA EDITRICE VERSANTE SUD (PROGETTO BOOKS FOR BOLTS)
  • I gruppi sosta sono stati offerti da: MONTURA STORE FINALBORGO



venerdì 22 aprile 2022

FINALE - Divieto di accesso alla strada per Montesordo

ATTENZIONE 




a far data del 21/04/2022 è attiva l'ORDINANZA n. 58 del comune di Finale Ligure che VIETA  l'accesso al tratto di strada comunale che, partendo da Piazza Martiri di Perti, adduce verso la contrada Valle e la Località Montesordo sarà percorribile con veicoli a motore solo dalle persone ivi residenti o dimoranti, da coloro tenuti ad accedere per motivate esigenze di lavoro oltre, naturalmente, da tutti i mezzi adibiti a soccorso pubblico.

Quindi sono interessati tutti gli accessi alle falesie di:

Rocca Carpanea (Bric Scimarco Antri Rossi)
Rocca Carpanea (Bric Scimarco Superiore e Inferiore)
Rocca Carpanea (Falesia del Kaimano)
Rocca Carpanea (Falesia del riccio)
Rocca Carpanea (Grotta dell'Edera)
Rocca Carpanea (Grotta di Sant'Antonino)
Rocca Carpanea (Grotta Pollera)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Alveare, Placca di Mu, Pilastro di Mu)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Boulangerie)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Falesia della lumaca)
Rocca Carpanea (Monte sordo - Falesia dello scorpione)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Grottino)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - I Coralli)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Le Tecchie)
Rocca Carpanea (Monte Sordo - Lo Specchio, Placca d'Angolo)
Rocca Carpanea (Monte Sordo Centrale)
Rocca Carpanea (Parete Dimenticata)
Rocca Carpanea (Paretina di Pian Marino)
Rocca Carpanea (Pilastrino Mirovino)
Rocca Carpanea (Placca delle Case Valle)
Rocca Carpanea (Scoglio di Avalon)
Rocca di Perti (Grottino del Bric della Croce)
Rocca di Perti (Grotto)
Rocca di Perti (vie lunghe parete Nord)

Questa situazione creerà non pochi problemi per Climbers e Trekker, a cercare parcheggio dalle parti di Perti alto, la piazzetta dei Martiri di Perti consente il parcheggio di 5/6 auto generalmente occupati dai residenti o ospiti dei ristoranti in loco. 
Lungo la strada di accesso a Perti alto non è consentito il parcheggio per ovvie ragioni, quindi gli unici parcheggi sono quelli intorno a Finalborgo (la maggior parte a pagamento).
Quindi l'amministrazione comunale di Finale Ligure come penserà di provvedere a questo guazzabuglio?
In passato, era stato proposto da parte degli stessi Climbers all'amministrazione comunale, di ampliare i parcheggi nel vallone di Case Valle/Montesordo, di istituire un servizio navetta tra Finalborgo e Case Valle/Montesordo e di sorvegliare che non venisse effettuato il campeggio selvaggio, che in questi giorni di festa è stato veramente devastante e maleducato.
La situazione che si verrà a creare potrebbe generare il progressivo abbandono delle falesie perché molto lontane da raggiungere a piedi (un'ora da Finalborgo a Montesordo).
Il turismo dell'arrampicata che tanto ha portato all'economia finalese potrebbe spostarsi altrove vedendosi cosi poco considerato?
E' vero come si adduce nel testo dell'ordinanza che la maleducazione e la non osservanza delle regole di alcuni ospiti stranieri e non è esasperante:
..."Accertato inoltre che nella zona è stato documentato il fenomeno del campeggio abusivo, con accensione di fuochi, fenomeno che ulteriormente incide gli indici di salubrità e sicurezza dell'area, tenuto conto che si tratta di una superficie fittamente boscata, di per sé difficile da raggiungere e completamente priva di servizi igienici;"...
Ma è anche vero che in questi anni poco o nulla è stato fatto dalle istituzioni per cercare un dialogo costruttivo con il popolo dei Climbers, frequentatori dell'entroterra finalese, che hanno creato uno sviluppo economico e turistico notevole senza avere poco o niente in cambio basandosi solo ed esclusivamente sul volontariato individuale.


MEDITATE TUTTI MEDITATE!!!


venerdì 8 aprile 2022

FINALE - Futura una storia finalera

La bellissima linea di Futura

Un paio di giorni fa i nostri amici svizzeri Anna e Mike, hanno ultimato i lavori al settore Futura di Montesordo ri-chiodando la storica via aperta dal basso nel 1984 da Marcello Cominetti, Guida Alpina di fama internazionale, che da appunto il nome a questa parte del settore centrale della falesia, rispettando la chiodatura preesistente come si fa per le vie storiche.

Anna e Mike con i resti delle vecchie protezioni

Il nome di questa linea mi ha sempre incuriosito, negli ultimi anni ho avuto l'opportunità, attraverso amicizie comuni, di conoscere un po' di più Marcello ed entrare in confidenza. Ieri ho colto l'occasione, comunicandogli l'avvenuto restauro della via, per farmi raccontare la storia di Futura:

Marcello


...”Vedere il mazzo di golfari vecchi esibito come un qualcosa di ormai passato remoto mi fa una certa impressione. Si, perché quando ho salito la via avevo usato solo chiodi e martello. Gli "spit" li ha messi Gerry molti anni dopo e ha pure raddrizzato la via salendo quel piccolo tetto che io avevo evitato con un traverso a destra per poi tornare a sinistra dove parte la fessura finale. Ci dev'essere ancora qualche vecchio chiodo. Era Aprile del 1984 e avevo appena finito il corso di aspirante guida. Il giorno prima Stefano Debenedetti mi aveva lasciato al casello di Feglino dove avevo dormito nella mia macchina, lasciata lì perché consumava troppo. Era una Citroen GS e Stefano aveva una Golf diesel molto più economica, quindi avevamo usato la sua. La mattina dopo mi svegliai sotto Montesordo che era presto e salii alla base delle rocce come seguendo un richiamo che non avevo affatto programmato. I buchi nella roccia mi venivano incontro e io salivo usandoli. Erano taglienti ma profondi abbastanza da farmi usare pochissimi chiodi. I tiri erano 2 e salirli fu un vero divertimento. Ingenuamente pensai che, essendomi così tanto divertito, in futuro a Finale ognuno avrebbe scalato in solitaria. Futura era anche una bellissima (ancora oggi) canzone di Lucio Dalla e si addiceva come nome alla via perché femmina.  Pochi giorni dopo Giovannino Massari fece la prima libera valutandola 6c e sinceramente mi fece piacere che fu lui a salirla così. Per me il divertimento era stato l'esplorazione di quella linea senza averla immaginata prima. Mi bastava.”

Chissà, chissà domani
Su che cosa metteremo le mani
Se si potrà contare ancora le onde del mare
E alzare la testa
Non esser così seria
Rimani
I russi, i russi, gli americani
No lacrime, non fermarti fino a domani
Sarà stato forse un tuono
Non mi meraviglio
È una notte di fuoco
Dove sono le tue mani
Nascerà e non avrà paura nostro figlio
E chissà come sarà lui domani
Su quali strade camminerà
Cosa avrà nelle sue mani, le sue mani
Si muoverà e potrà volare
Nuoterà su una stella
Come sei bella
E se è una femmina si chiamerà
Futura…

(Lucio Dalla)